Nel blu dipinto di blu

Mostra d’Arte contemporanea “Nel blu dipinto di blu”- Personale di Clara Mallegni a cura di Lodovico Gierut

di Giacomo Mozzi

“La mostra ” nel blu dipinto di blu” è un chiaro riferimento sia al cielo che al mare; il blu è purezza e libertà, gioia e pace, fratellanza e dialogo.” Così interpreta la mostra che si inaugurerà il 4 ottobre a palazzo Ducale a Massa l’artista Clara Mallegni, viareggina di nascita e con una famiglia legata al territorio versiliese, residente a Massa. La scultrice continua nella sua spiegazione: ” Ci sono rimandi all’archetipo, il personaggio principale delle mie sculture, che tiene per mano un altro archetipo, per sostenersi a vicenda o viceversa quello sotto sostiene quello sopra. La scultura ” Mare nostrum” a cui sono particolarmente legata raffigura due figure di colore rappresentate attraverso due archetipi in ferro invecchiato che tengono un pezzo di mare dove si tuffa un terzo archetipo in acciaio lucidato a specchio, quindi bianco che rappresenta sia tutti noi, sia la fratellanza tra i popoli in ricordo delle vittime del naufragio in mare a Lampedusa. In mostra saranno presenti due grandi sculture gialle come il sole e vorrei che trasmettessero l’energia a tutti gli spettatori. L’archetipo deve diventare un richiamo alla gioia di vivere da trasmettere a tutte le persone.
L’acciaio inox che lavoro da parecchi anni dona, una volta lucidato, una vera e propria luce riflessa che rimanda sia alle stelle che al luccichio del sole sul mare.” Clara Mallegni espone con una personale a Massa dove è stata invitata da Gianni Lorenzetti, presidente della provincia di Massa – Carrara e dopo aver fatto una mostra personale al palazzo del Pegaso in Regione Toscana. Nel 2015 aveva fatto una personale a Pietrasanta e nel 2016 a Bocca di Magra.
Il critico d’arte e giornalista Lodovico Gierut presenterà la mostra e racconta alcuni tratti peculiari dell’artista: ” Clara Mallegni è instancabile, sempre attiva. Il simbolo – come memoria, continua Gierut – è perciò uno dei suoi punti fermi che unisce il trascorso all’oggi, un iter di ricerca che in questo quinquennio s’è soffermato su argomentazioni connesse, ad esempio, sulla Via Francigena, sull’olivo, sul peperoncino, sull’opera di Piero della Francesca, sui fiori, sull’uva, sulla sacralità per cui proprio in questi giorni sta lavorando ad una scultura dedicata a san Francesco, patrono di Massa. L’armonia appare sempre in quello che fa: l’armonia, infatti, è sicuramente un elemento vitale per gli artisti infatti a Clara Mallegni piace stare con gli altri, parlare, confrontarsi, porre interrogativi in quanto una delle sue doti è la curiosità. “
La mostra rimarrà visitabile fino al 22 ottobre, il vernissage è fissato per il 4 ottobre alle ore 16.30 a palazzo Ducale a Massa.